Migliori Cucine Moderne Piccole

di

Classifica e Recensioni delle migliori cucine moderne piccole selezionate dalla nostra redazione per materiali, design, stile d’arredo, prezzo, marca, elettrodomestici in dotazione.

Classifica e Recensioni delle migliori cucine moderne piccole

Lube – Noemi

Secondo la nostra opinione questo modello unisce design e funzionalità grazie a uno stile minimale ma al contempo dotato di tutti i comfort di una cucina moderna.

E’ presente un delicato equilibrio cromatico che gioca con i colori e le forme: le tonalità imperanti sono il grigio e il bianco, interrotti da sprazzi di colore vivo (rosso, bordeaux o altri), che aiuta a creare un distacco nel colore e a rallegrare l’effetto visivo.

La cucina è personalizzabile sia per quantità che per qualità di elementi ed è possibile averla con pensili opachi o lucidi. Le ante, i cestelli e i frontali dei pensili sono tutti di legno nobilitato con melaminico a colore o con laminato plastico lucido. Le maniglie sono in zama e finitura in nichel satinato.

Il piano di lavoro è in laminato di legno idrorepellente e ricoperto da materiale ad alta pressione. Il lavabo è in acciaio inox; le mensole sono disponibili impiallacciate o nobilitate; gli zoccoli sono in alluminio anodizzato o PVC coperto da carta melaminica.

La griglia per lo scolapasta è in filo metallico elettrosaldato o plastificato. Le dimensioni e l’abbinamento degli elementi sono a discrezione del cliente.

Scavolini – Urban & Urban Minimal

Questo prodotto è stato studiato per ambienti in cui devono coesistere cucina e soggiorno. A tal fine lo scheletro di base prevede una penisola centrale collegata alla struttura principale.

Secondo la nostra opinione lo stile adottato è elegante e discreto e i materiali utilizzati hanno finiture di Larice Pasha e Laccato Bianco Lucido. La penisola centrale presenta un piano della larghezza di 90 cm che potrà fungere sia da piano di lavoro che da tavolo, in modo da sfruttare a pieno gli spazi.

I pensili posti nella parte inferiore della penisola consentono di ricavare ulteriore spazio per gli utensili. Il suo stile classico le consente di abbinarsi a qualsiasi arredo presente in casa, rendendola adatta ad abitazioni piccole o a spazi ristretti.

Artigianmobili – Velvet

Questa cucina componibile ha una linea di base essenziale, con una struttura portante che monta pensili e ante in melaminico dello spessore di 18 mm.

I cassetti presenti hanno un meccanismo di chiusura soft closing, il fondo del sottolavello è PVC verniciato grigio metallizzato, le vetrine sono composte da telaio in alluminio e vetro acidato o laccato e zoccoli in PVC, coperti con carta di alluminio.

Questo modello è disponibile in colori che richiamano le antiche tradizioni, rispecchiandosi nella linea semplice e classica adottata. Di conseguenza, le tonalità tra cui poter scegliere spaziano dal bianco, al beige, al grigio e al noce. A richiesta si può avere anche in rovere chiaro o scuro.

Secondo la nostra opinione questa cucina moderna consente di godere di un’ampia libertà di progettazione, in modo da sfruttare tutti gli spazi essenziali.

Berloni – Glamour

Il prodotto vuole seguire una linea contemporanea e attuale, ispirandosi alla vita glamour della moda e delle passerelle, da cui è stata presa, come spunto, l’idea di costruire un telaio in alluminio, all’interno del quale porre del vetro, disponibile in vari colori.

L’effetto visivo prevede di creare dei giochi di luce e colore che rimandino a un’immagine moderna e di stile.

La cucina è studiata in modo da avere una struttura portante interamente in alluminio con vetro rafforzato, disponibile in colori come bianco, beige, biscotto e inchiostro, oppure in vetro satinato e lavorato.

Anche in questo caso, è possibile personalizzare la scelta dei pensili e degli elettrodomestici.

Snaidero – Minisystem

Il modello è stato ideato per coniugare la praticità e la funzionalità di una cucina tradizionale ad una realtà che si presenta con spazi ridotti, come per esempio un monolocale, un ufficio o un bilocale.

Di conseguenza, esso consiste in una cucina condensata, la quale però, riesce a offrire il comfort di un piano di lavoro normale. Sarà quindi possibile cucinare, preparare, conservare e lavare i piatti e gli altri utensili.

Secondo la nostra opinione questa soluzione può adattarsi a spazi ridotti basandosi sulla compattezza dei suoi moduli ma risulterà idonea anche per ambienti di dimensioni classiche.

Il modulo consiste in un blocco autosufficiente, con due misure a disposizione: la prima con una larghezza di 162,4 cm e la seconda di 182,4 cm. É presente un meccanismo di apertura a scomparsa, tale da non rimanere a vista quando non è necessario e permettendo, in questo modo, di sfruttare in modo pratico tutti gli spazi disponibili.

Il modello di base porta in dotazione, quindi, un piano cottura elettrico con due fuochi, un lavello, un portaposate, una cappa estraibile e un tagliere. É presente anche un pannello di protezione laterale in acciaio inox. Il tutto è personalizzabile, all’occorrenza, con l’aggiunta di un modulo per il frigo, una lavastoviglie o un piano cottura a gas.

Come scegliere una cucina moderna piccola

Scegliere la cucina per la propria casa rappresenta un momento delicato nell’ambito dell’arredo domestico, in quanto occorre acquistare elementi che siano funzionali, pratici e durevoli nel tempo. A tal fine, bisogna prestare attenzione a diversi dettagli responsabili della sua buona riuscita.

Il primo passaggio è, quindi, cercare di visualizzare bene spazi e misure che si hanno a disposizione. In questo, l’acquisto di una cucina moderna componibile è una possibilità concreta per sfruttare bene gli spazi. É necessario porre l’attenzione sulla qualità di alcuni elementi proposti: le maniglie, ad esempio, sono un indice importante da considerare.

Nelle cucine componibili sono presenti ad asta o tubolari, ma i nuovi modelli possono presentare un meccanismo a scomparsa, in cui la superficie dell’anta rimane liscia ma si crea una cavità tramite cui la si riesce a utilizzare.

Gli elettrodomestici presenti nelle cucine componibili sono venduti con una generica dicitura di qualità medio-alta ma occorre verificare con attenzione il loro grado di consumo, la marca e le specifiche funzionalità.

Per quanto riguarda il piano di lavoro, esistono in commercio materiali che presentano particolari caratteristiche: il classico marmo o granito, infatti, anche se molto resistenti, facilmente si rovinano, mentre un piano lavoro in quarzo, invece, assicura una notevole durata nel tempo.

Un altro parametro da valutare con attenzione nell’acquisto di una cucina è la cappa: anch’essa, infatti, è presente in varie tipologie, ma quella che consente di eliminare in maniera efficace e silenziosa gli odori è la cappa dotata di un sistema di ventole aspiranti collegate direttamente con l’esterno.

I modelli che funzionano a filtrazione non garantiscono la stessa riuscita. La scelta dei materiali e degli elettrodomestici saranno gli elementi principali che influenzeranno il prezzo finale, che potrà oscillare da un minimo di 800 euro fino a oltre i 2000 euro.

[Voti: 24    Media Voto: 5/5]
Come acquistare a metà prezzo

Per ottenere uno sconto superiore al 50% sul prezzo di listino, la nostra redazione ha sviluppato golden list, una newsletter che ti informa quando i prodotti sono a metà prezzo.

ARREDO IDEE
Guida all'acquisto degli Arredi Casa
Classifiche - Recensioni - Migliori Offerte
Arredo Idee è il supplemento tematico della rivista consumatori Guida Acquisti che ti aiuta scegliere l'arredamento casa, attraverso classifiche, recensioni e offerte dei migliori prodotti sul mercato.