Migliori Sedie da Cucina

di Andrea Pilotti 6 settembre 2018

Classifica e Recensioni delle migliori Sedie Cucina selezionate dalla nostra redazione per soluzioni estetiche dei designer, forma, peso, solidità, prezzo.


Classifica e Recensioni delle migliori Sedie Cucina

Devina Nais San Diego Legs

Seduta morbida, aspetto vintage e materiali ad alta resistenza caratterizzano la sedia al primo posto della nostra classifica. Il modello si chiama San Diego Legs ed è proposto dallo studio di design Devina Nais.

Questo complemento d’arredo, studiato per offrire sostegno e comfort, riprende l’estetica delle sedie classiche anni ’50, proponendo una rivisitazione realizzata con materiali e finiture di grande qualità.

I quattro piedini in legno massello, infatti, si combinano a seduta e schienale in pelle con cuciture a vista, che assolvono contemporaneamente a scopi funzionali ed estetici.

A nostro parere, si tratta di una soluzione versatile che si adatta all’arredo di ambienti in stile moderno, ma anche vintage o classico: una cucina o una sala da pranzo di gusto ricercato, per esempio, potranno essere valorizzate dalla presenza di queste sedie adatte – per funzionalità e resistenza – anche all’utilizzo quotidiano. La gamma comprende una vasta scelta di finiture, dando la possibilità di personalizzare il modello con numerose combinazioni di colore di pelle e piedini.

Lago Joynt

E se la praticità di una semplice sedia si fondesse con la comodità di una sdraio? Ci ha pensato il designer Harry Owen, che per lo studio Lago ha progettato e disegnato Joynt, sedia che fa dell’ergonomia e della sua capacità di adattarsi alle esigenze di utilizzo i suoi punti di forza.

Si tratta di una sedia che merita una menzione in questa nostra guida all’acquisto, infatti, per via di un design innovativo: la struttura portante in legno comprende una giuntura in gomma che rende flessibile lo schienale, permettendone l’inclinazione.

In questo modo, Joynt è in grado di adattarsi sempre al peso del corpo e alla pressione esercitata dalla schiena, opponendo la resistenza adatta al sostegno corretto di chi la utilizza.

La sedia è realizzata in legno, con schienale in materiali plastici disponibili in varie finiture di colore: si tratta di un complemento indicato non solo per l’arredo della cucina, ma per qualsiasi ambiente richieda una seduta comoda e solida.

Scab Smilla

Dedicata all’uso indoor per via dei materiali impiegati, Smilla è una sedia da cucina disegnata da Arter & Citton per Scab Design. Questo modello è improntato alla semplicità di linee moderne ed essenziali, ottenute con la combinazione di una struttura in solido legno massello e una seduta in tecnopolimero.

La gamma Smilla comprende diverse soluzioni estetiche, ottenute con combinazioni di tonalità di colore diverse sia per i piedi che per la scocca: la risposta giusta in termini di personalizzazione, per consentire a questa sedia di inserirsi con semplicità in diverse tipologie di ambiente.

La nostra recensione prende in considerazione soprattutto il vero punto di forza di questo complemento d’arredo: leggerezza, resistenza e funzionalità regalati dall’innovativo tecnopolimero introdotto per la realizzazione della seduta. Si tratta, infatti, di un materiale non deformabile, creato per sopravvivere alle prove della quotidianità e caratterizzato da grande facilità di pulizia. La forma particolare rende semplice impilare le sedie in caso di mancato utilizzo, riducendo al minimo l’ingombro nella stanza.

Kartell Maui Soft

Disegnata durante gli anni ’90, il designer Vico Magistretti regala alla seduta Maui nuovo lustro, rivisitandola oggi in versione morbida e colorata per il brand Kartell. Si tratta di un modello di sedia, da cucina e non, caratterizzata da estrema solidità e comfort, grazie alla combinazione di piedini in acciaio cromato e una seduta comoda, soft, in nylon rivestito di tessuto.

Kartell mette a disposizione una ricca e variegata selezione di colorazioni, per dare risposta alle più diverse esigenze d’arredo della stanza più vissuta della casa. Abbiamo selezionato questa sedia per il suo design senza tempo, dalla stabilità ampiamente collaudata, ma anche per la maggiore attenzione al comfort dimostrata in questa versione morbida.

La possibilità di scegliere tra diverse colorazioni offre lo spunto per giocare con i colori, azzardando combinazioni e abbinamenti fantasiosi e inaspettati. Si tratta di una soluzione capace di associare il prestigio di un modello sempre attuale a solidità strutturale e possibilità di personalizzazione: una buona opzione per chi vuole vivacizzare un ambiente moderno con un tocco giovanile ma non eccessivo.

Cattelan Italia Anna

Anna è la sedia da cucina scaturita dalla creatività dello Studio Kronos per Cattelan Italia. Questo modello è stato concepito per rispondere a una grande esigenza: quella di combinare la funzionalità di una seduta adatta all’utilizzo quotidiano – perciò solida e maneggevole – con un design semplice e moderno.

Il risultato è una seduta dalle linee pulite, essenziali, realizzata con materiali di alta qualità e declinabile in diverse combinazioni di rivestimento e tonalità di colore. Disponibile in due versioni, con e senza braccioli, questa sedia si presenta come una struttura in acciaio cromato o smaltato, sulla quale trova solido sostegno una scocca rivestita in tessuto, ecopelle o vera pelle.

Si tratta di un modello versatile, per questo indicato per adattarsi bene a contesti difficili o particolari: sarà possibile delineare, scegliendo tra le tante opzioni disponibili, un risultato in linea con i propri gusti o le specifiche necessità d’arredo dello spazio a disposizione. Questa caratteristica, unita a linee contemporanee ed eleganti, rende Anna una sedia pensata anche per essere spostata dalla cucina ad altri ambienti della casa, come lo studio o il soggiorno, senza mai perdere appeal.

Fiam Brigitte

Morbida e accogliente, dalle dimensioni generose: chi ha detto che la sedia da cucina debba essere scomoda? Brigitte è la sedia creata da Fabio di Bartolomei per Fiam, caratterizzata da un design pensato per suggerire stabilità e sostegno. Si tratta di un modello a schienale molto alto, che offre appoggio anche alla testa e consente il sostegno ottimale anche per lunghe sedute.

La struttura, robusta e durevole, è realizzata in materiali tubolari di metallo e legno che accolgono un rivestimento in eco-pelle di buona fattura. Solo tre, in questo caso, le finiture messe a disposizione dalla casa produttrice: marrone, bianco e nero.

Questa opzione rappresenta sicuramente una buona risposta alle esigenze di chi debba arredare contesti moderni o contemporanei, focalizzando l’attenzione su complementi d’arredo sobri ma importanti. Brigitte associa funzionalità ed eleganza e rappresenta una sedia adatta anche ad ambienti più formali, come il soggiorno.

Bontempi Casa Hidra

La praticità di materiali plastici o finiture calde e confortevoli? Bonntempi Casa lascia al suo pubblico l’imbarazzo della scelta propronendo Hidra, sedia da cucina disponibile in diverse finiture.

Si potrà scegliere, infatti, tra una comoda struttura interamente realizzata in polipropilene – facile da pulire e adatta anche agli ambienti esterni – e una versione identica nella forma e nella struttura di sostegno, ma rivestita con finiture in tessuto: ecopelle, nabuk resistente all’acqua o pura lana vergine.

Grazie al tocco di eccentricità dato dai materiali utilizzati, uniti però a un design pulito ed estremamente semplice, questo prodotto si aggiudica un posto nella nostra classifica: si tratta di una scelta selezionata pensando a chi sia alla ricerca di un complemento d’arredo originale ma funzionale.

Il punto di forza, accanto alle innovazioni estetiche, è sicuramente la resistenza all’acqua di tutti i materiali impiegati, che la rende facile da immaginare in un contesto quotidiano. Hidra, inoltre, è pensata per essere impilata facilmente con le altre sedie per occupare meno spazio quando non utilizzata.

Offerte Sedie da Cucina

Sedie Moderne

Sedie Classiche

Poltrone

Tavoli

Come scegliere le sedie da cucina

Nel settore dell’arredamento negli ultimi anni si sono avute molte evoluzioni ed oggi ogni oggetto o mobile che entra nelle case viene scelto con molta attenzione, sia perché le persone hanno una maggiore consapevolezza rispetto a design, materiali ed altro, sia perché i designer si sono sbizzarriti a creare forme nuove ed accattivanti che sono poi state trasformate in oggetti dai costruttori, ponendo così di fronte alla clientela una scelta molto più ampia.

Insieme a questo si è avuta una sempre maggiore diffusione di riviste specializzate in arredamento ed anche la pubblicità, sui giornali, sui siti internet e nei programmi televisivi ha fatto la sua parte.

Un ambiente molto importante della casa, nel quale si trascorrono ogni giorno molte ore e che vogliamo quindi sia il più possibile a misura dei nostri desideri è la cucina; in passato si trattava di un ambiente a cui si dava poca importanza, e per il suo arredamento, quasi sempre si sceglievano tavolo e sedie abbinate, avendo così una immagine abbastanza monotona davanti agli occhi. Oggi la tendenza è opposta: si cerca infatti di scegliere un giusto abbinamento tra tavolo e sedie da cucina diverse.

La grande possibilità di scelta ha fatto sì che le cucine di oggi non siano più il regno delle classiche sedie in legno, tipiche sia dello stile classico che di quello “country”, che non sono certamente state abbandonate, ma alle quali si sono aggiunte quelle realizzate in altri materiali, sia per la struttura, realizzata in alluminio, od in metallo, sia per il rivestimento, che varia ora dalla classica in paglia al cuoio, al multistrato, all’ecopelle ed al metacrilato.

Le sedie da cucina sono divenute in molti casi anche un oggetto di design, con la possibilità per i vari studi di agire su una serie di aspetti rappresentati dall’ergonomia, dalle finiture, dal comfort, dalle dimensioni, oltre che dai materiali.

Design e dimensioni

L’abbinamento tra il tavolo da cucina e le sedie è sempre una scelta da fare seguendo la propria filosofia, ma è importante non essere troppo formali nella scelta dell’abbinamento. Oggi infatti si trovano abbinamenti di tavoli classici con sedie moderne e viceversa, con stili che all’apparenza possono sembrare distanti fra loro, ma in realtà formano un abbinamento perfetto.

In alcuni casi si possono vedere delle cucine dove sono state poste delle sedie diverse come dimensioni e accumunate dal colore o dal materiale, oppure all’opposto, con le stesse dimensioni ma colori diversi.  Qualunque sia la filosofia di scelta è bene comunque tenere a mente alcuni consigli che porteranno ad avere una cucina accogliente e soprattutto specchio di chi ha effettuato la scelta stessa.

Quando si scelgono le sedie da cucina si deve innanzitutto tenere presente che tra tavolo e sedie deve esistere una certa proporzione. Normalmente l’altezza da terra dei tavoli è compresa tra 72 e 74 centimetri, mentre l’altezza delle sedie varia da 40 a 43 centimetri. Da questo deriva quindi che la distanza media tra la seduta ed il piano superiore del tavolo è di circa 30 centimetri, che dal punto di vista ergonomico e da quello della mobilità è senza dubbio sufficiente.

Un altro aspetto da tenere in considerazione è quello delle forme: infatti con un tavolo il cui piano ha la forma rettangolare o quadrata si devono scegliere delle sedie che abbiano una forma simile per la seduta, e possibilmente ci sia qualche affinità nella forma delle gambe. Importanti sono anche le dimensioni, in quanto uno schienale troppo alto potrebbe dare fastidio per la mobilità, e nello stesso tempo si deve tenere presente, oltre alle dimensioni del tavolo, anche quelle della stanza dove le sedie saranno posizionate. Naturalmente le sedie senza braccioli risulteranno molti più maneggevoli e facili da spostare, qualunque sia il tipo di tavolo a cui saranno abbinate.

Quando si effettua la scelta di una sedia da cucina si deve anche tenere presente il fatto che viene spostata molto frequentemente e quindi un altro aspetto da tenere in considerazione è quello della leggerezza. Questo si coniuga bene con un altro aspetto, che è quello degli utilizzatori della cucina e quindi delle sedie, per cui famiglie con bambini o persone anziane dovrebbero mettere la leggerezza e la funzionalità ad uno dei primi posti per quanto riguarda i criteri di scelta, tralasciando magari, design e colori.

Le dimensioni rappresentano un altro criterio importante nella scelta, in quanto se si vogliono in alcuni casi posizionare sui lati del tavolo due o più sedie, è necessario controllare che tra di loro resti uno spazio in modo che le persone non si urtino tra di loro. Questo è importante anche quando si scelgono sedie per un tavolo di forma rotonda, con la distanza minima tra una e l’altra che deve essere almeno di 5 centimetri.

Rivestimenti e colori

Una volta decisa la tipologia di sedia da cucina da scegliere in base alle dimensioni, tipologia con o senza braccioli, manovrabilità e design, di deve passare ad un altro requisito importantissimo come il rivestimento.

Infatti le sedie da cucina, che stanno solitamente intorno al tavolo, proprio per la loro posizione sono soggette a pericoli, in quanto durante i pranzi possono essere macchiate con sughi, unti, ed altre tipologie di sporco. Il rivestimento è quindi una componente essenziale, e si abbina alla facilità di pulizia, visto che l’ambiente nel quale vengono posizionate le sedie è soggetto a sporcarsi facilmente.

Il primo consiglio è quello di evitare assolutamente sedie che abbiano rivestimenti in velluto od in ciniglia, che potrebbero mettere in evidenza i segni dovuti all’usura in brevissimo tempo e rivestimenti in pelle artificiale. Le fibre artificiali rappresentano una scelta migliore, e il top tra queste potrebbe essere un misto con lino abbinato a poliestere oppure al rayon. La scelta di rivestimenti “delicati” si dovrebbe abbinare a quella di cuscini, da porre sopra le sedute, che si trovano in grande varietà in commercio.

Anche i colori delle sedie da cucina hanno la loro importanza, perché contribuiscono a creare un effetto scenico che naturalmente vogliamo il più soddisfacente possibile. Il colore bianco o comunque un colore chiaro alle pareti è presente nella grande maggioranza delle cucine delle case italiane ed anche questo va tenuto in considerazione, come pure la tipologia delle piastrelle, se presenti.

In passato la cucina “bianca” era la scelta più frequente e anche le sedie si adeguavano a questa scelta, ma oggi nelle cucine italiane spiccano molti colori, non solo alle pareti, ma anche come piccoli oggetti che completano l’arredo, e quindi è necessario valutare bene tutti gli accostamenti. In alcuni casi magari è meglio propendere per la scelta di un tipo di sedie e la sostituzione degli altri oggetti presenti nell’ambiente. In alcuni casi, rivolgendosi agli artigiani c’è anche la possibilità di scegliere il tipo di sedia preferito e poi far eseguire la verniciatura con il colore desiderato.

In conclusione

A conclusione dell’analisi per quanto riguarda la scelta delle sedie da cucina si può sintetizzare che non si deve puntare gli occhi solo sul loro design, ma anche su altri fattori, ricordando che tutte le famiglie trascorrono molte ore della loro giornata in questo ambiente.

Ecco allora che la manovrabilità, le dimensioni, il materiale dei rivestimenti sono altri fattori dei quali tener conto, pensando inoltre alla tipologia di persone che abitano la casa. Importante è anche visionare molti tipi di sedie da cucina e non lasciarsi attrarre dalle prime viste.

L’acquisto di sedie da cucina è importante e per scegliere quelle giuste si possono visitare negozi dedicati oppure grandi store, dove ci sono decine di prodotti in visione, oppure scegliere da cataloghi su Internet, facendo sempre attenzione ai consigli elencati in precedenza.

[Voti: 59    Media Voto: 4.9/5]
Arredi che potrebbero interessarti
Come acquistare a metà prezzo

Per ottenere uno sconto superiore al 50% sul prezzo di listino, la nostra redazione ha sviluppato golden list, un servizio gratuito che ti informa quando i prodotti sono a metà prezzo. Leggi le opinioni di chi ha provato il servizio e guarda un esempio.

I dati inseriti saranno gestiti nel pieno rispetto del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, del GDPR n. 679/2016, e non ceduti a terzi.

ARREDO IDEE
Guida all'acquisto degli Arredi Casa
Classifiche - Recensioni - Migliori Offerte
Arredo Idee è il supplemento tematico della rivista consumatori Guida Acquisti che ti aiuta scegliere l'arredamento casa, attraverso classifiche, recensioni e offerte dei migliori prodotti sul mercato.