Migliori Lavelli per Cucina

di

Classifica, Recensioni e Offerte dei migliori lavelli per cucina selezionati dalla nostra redazione per design, marca, prezzo, materiali, finiture e funzionalità.

Classifica e Recensioni dei migliori lavelli per cucina

Franke Acquario line ACG 610-N Avena

La nostra recensione sui migliori lavelli per cucina parte con un modello particolare, dal design semplice ed essenziale. Si tratta del ACG 610-N Avena della serie Acquario line, progettata e realizzata dal brand Franke.

E’ risaputo che l’azienda orienta la sua attività principalmente nella produzione di lavelli di alto livello, ma con il prodotto ACG 610-N Avena ha raggiunto il top nel design e nella funzionalità A vederlo il modello è lineare.

A contraddistinguerlo sono i colori (non il tradizionale metallizzato ma uno sfizioso tono avena che richiama i lavelli in pietra) e un optional fondamentale per ottimizzare le prestazioni del prodotto. Si tratta di una piletta roteante con comando remoto che consente alle massaie di svuotare la vasca del lavabo senza immergere le mani per eliminare il tappo.

Il vantaggio è duplice: in caso di acqua calda si prevengono scottature, nell’evenienza di acqua sporca si mantengono pulite le mani. L’optional è compatibile con il modello ACG 610-N Avena che presenta una sola vasca larga 410 mm, lunga 750 mm (poco meno di un metro ma abbastanza grande da accogliere ogni tipo di stoviglie) e profonda 226 mm.

Trattandosi di un lavello ad incasso l’installazione è facile e veloce potendo scegliere la versione bianca o nera a seconda del colore che prevale in cucina. Franke propone in abbinamento anche alcuni accessori, fra cui cestelli colapasta e vaschette forate dove lasciar sgocciolare in modo ottimale le posate ed i bicchieri.

Schock PREPSTATION D150

Nella nostra guida all’acquisto non poteva mancare un lavello presente nelle cucine dei grandi chef.

La funzionalità è fondamentale per chi dedica anima e passione alla preparazione di una ricetta ed è con tale concept che l’azienda Schock promuove PREPSTATION D150, un lavello per cucina versatile e molto pratico. A vederlo il modello presenta due vasche: una più piccola e rettangolare (per svuotare l’acqua di frutta, carne o pesce), l’altra tradizionale.

Particolare che emerge è il piano di lavoro posto fra le due vasche che consente di aumentare lo spazio a disposizione per la preparazione di vari piatti. Il piano di lavoro, infatti, occupa parte dello spazio che dovrebbe essere riservato ad una delle due vasche, ma la funzionalità consiste nell’opportunità di poggiare frutta, verdura, carne o pesce nel mentre si procede al loro lavaggio.

La versatilità di PREPSTATION D150 risiede nella possibilità di personalizzare il lavello inserendo un tagliere sul piano di lavoro, ed un miscelatore, quest’ultimo nella versione Conos Pro con doccia laterale. Accessori sono le vaschette per la cottura a vapore (da installare anche nel lavello per facilitare la preparazione) e una griglia di montaggio, necessari se si vuole ottimizzare la preparazione delle ricette in un unico spazio in cucina.

PREPSTATION D150 è disponibile in acciaio o in versione nera (per un tocco elegante e raffinato), potendo scegliere il modello ad incasso o il sottotop il cui design accentua l’essenzialità del lavello.

Blanco lavelli XL

Una buona scelta per un lavello da cucina potrebbe essere uno dei lavelli XL del brand Blanco, specializzata principalmente nella produzione di questo accessorio. L’azienda tedesca vanta un mercato internazionale che porta a conoscenza anche in Italia alcuni dei migliori prodotti realizzati negli ultimi tempi.

Simile per funzionalità al modello precedente, i lavelli XL sono disponibili in tre varianti, orientandosi fra il tradizionale acciaio inox, la ceramica e ed il Silgranit, un materiale sviluppato dalla stessa azienda capace di prevenire graffi ed abrasioni regalando un moderno effetto pietra facile da abbinare ad ogni tipo di arredo.

Silgranit è una combinazione di granito ed altri materiali le cui caratteristiche idrorepellenti prevengono la fastidiosa formazione di calcare. Le varianti in ceramica hanno una superficie smaltata con possibile sigillatura PuraPlus che facilita la pulizia del lavello in poco tempo.

Non esiste un unico modello di lavabo XL. A seconda delle esigenze si può optare fra prodotti mono-vasca, con sgocciolatoio ed inserti con poggia vaschetta, per migliorare il lavaggio di frutta e verdura. Una serie di accessori permette di personalizzare il modello scelto, optando fra taglieri e piani di lavoro mobili per ottimizzare lo spazio a disposizione.

Colori e rifiniture sono abbinabili all’arredo della cucina, scegliendo i lavelli a raggiatura delicatissima per rendere sofisticata l’area di lavoro. I lavelli XL sono disponibili nella versione sottotop o ad incasso, a seconda se si preferisce mantenere integri marmo o granito o facilitare il montaggio del modello.

Foster S4001 116.1V.Q4

Nella nostra classifica abbiamo incluso l’S4001 116.1V.Q4, un prodotto d’ispirazione artistica della Foster progettato per volumetrie ampie e spazi di grandi dimensioni. L’azienda ha voluto, con questo lavello, unire differenti caratteristiche fra cui l’innovazione, l’utilizzo della tecnologia, l’eleganza nel design e l’affidabilità dei materiali.

Il modello, delle dimensioni 1160×500 mm è in acciaio AISI 304 (una tipologia di acciaio austenitico dalle alte prestazioni) con spessore pari a 1 mm, che rende il prodotto leggero ma, contemporaneamente, idoneo all’acqua potabile e resistente all’umidità. S4001 116.1V.Q4 ha una sola vasca (da scegliere se a destra o a sinistra) con sgocciolatoio di design che lo rende adatto ad ogni tipo di lavello.

Anche Foster unisce al suo S4001 116.1V.Q4 una serie di accessori fra cui non mancano il piano di lavoro mobile, le griglie per sgocciolare i piatti, vaschette di diverse dimensioni da riservare a frutta, verdura, carne o pesce. La piletta è di 3,5 pollici, media ma di grande effetto che accentua l’estetica del lavello rendendolo esclusivo rispetto alla concorrenza.

Plados Telma LX8620

Varietà di colori e disponibilità di scelta fra una serie di nuance adatte ai propri arredi è il prodotto LX8620 proposto dall’azienda Plados Telma. Orientata su una produzione ecosostenibile e certificata, l’azienda è specializzata nella produzione di accessori compositi realizzati con tecnologie all’avanguardia.

Secondo la nostra opinione il lavello da cucina è indicato per chi cerca qualcosa di differente da introdurre nei propri ambienti, personalizzando non tanto con gli accessori quanto piuttosto con i colori di un elemento fondamentale fra gli spazi domestici. La semplicità di LX8620 è presto detta.

Le vasche sono due al fine di facilitare la detersione ed il lavaggio delle stoviglie, mentre un miscelatore di design è in pendant con i materiali scelti per il modello. Tra ultrametal ed ultragranit la scelta è ampia, potendo optare per i colori del mattone o dell’avena per un tocco rustico e retrò. A contraddistinguere LX8620 dagli altri modelli recensiti è la tecnologia posta alla base del lavello: l’ARIAPURA.

Nanoparticelle di biossido di titanio (TiO2) svolgono un’azione antibatterica, antiodore ed autopulente, attivandosi semplicemente al contatto della luce naturale o di quella artificiale. In altri termini gli odori sgradevoli provenienti dal cibo vengono azzerati dalla tecnologia trasformando le sostanze inquinanti in semplici sali minerali.

La spiegazione è frutto di reazioni chimiche svolte dal biossido di titanio. La fotocatalisi riduce le impurità presenti in cucina restituendo un lavello facile da pulire e, contemporaneamente, ecologico.

Villeroy & Boch 330701

Della Villeroy & Boch, un’azienda poco conosciuta ma dalle grandi potenzialità, abbiamo selezionato un lavello della serie Timeline, per la precisione il modello 330701.

Il design è semplice: l’unica vasca dotata di sgocciolatoio laterale può essere scelta fra differenti colori fra cui il giallo, il verde, il bianco con decoro e l’avorio. La peculiarità è insita nelle dimensioni: 900 x 510 mm che lo pone come il lavello idoneo per spazi medi.

Materiale utilizzato è la ceramica che, come sottolinea la casa produttrice, è resistente alle alte temperature (come l’acqua bollente della pasta), al calcare (il deposito è notevolmente ridotto) ed ai graffi. La rifinitura in CeramicPlus evita la formazione delle incrostazioni ottimizzando la pulizia ed offrendo lavelli igienici.

La geometria del lavello 330701 Timeline seduce ed affascina, in concomitanza alle rubinetterie da abbinare a seconda dei gusti potendo aggiungere differenti accessori che consentono di personalizzare ulteriormente il modello.

Offerte Lavelli per Cucina

Come scegliere un lavello per cucina

Pochi elementi sono utilizzati in un’abitazione tanto quanto il lavandino della cucina, o sono altrettanto versatili. La sua scelta è una delle più importanti tra quelle che effettuerete per la vostra cucina, e si tratta di una decisione in grado di influenzare la vostra vita quotidiana per molti anni.

Quante vasche e come devono essere posizionate?

1. Un’unica grande vasca
Un’unica grande vasca permette di mettere a bagno o lavare agevolmente pentole o padelle molto grandi, o di preparare grandi quantità di alimenti. Ricordate che è difficile lavare le verdure e, contemporaneamente, posizionare nella vasca pentole o piatti.

2. Due vasche di dimensioni differenti
Due vasche permettono di svolgere contemporaneamente due operazioni, ad esempio lavare una pentola e preparare le verdure. In questo tipo di configurazione, una delle vasche è larga circa 45 cm e l’altra 35 cm. L’idea alla base è quella di pulire le stoviglie nella vasca più grande e utilizzare quella più piccola per preparare gli alimenti. Due vasche possono essere utili anche per insaponare le stoviglie in una e risciacquarle nell’altra. Sicuramente è difficile lavare pentole e padelle nella vasca più piccola.

3. Due vasche della stessa dimensione
Sono la scelta perfetta per chi ama il design simmetrico. Offrono lo stesso vantaggio del modello precedente e cioè permettono di svolgere contemporaneamente più operazioni.  Sicuramente possono non essere in grado di ospitare pentole molto grandi.

4. Tre vasche (due più grandi e una più piccola, per i rifiuti)
Permettono di utilizzare la vaschetta per i rifiuti in maniera indipendente dalle altre, ma occupano un maggiore spazio.

Scegliere la forma del vostro lavello

1. Lavandino classico ad una sola vasca
Il modello più diffuso di lavandino è quello classico. Risulta accessibile alle persone di bassa statura e ai bambini. Questo tipo di lavandino è disponibile in molti materiali e in una vasta gamma di design e colori. Si tratta di un’ottima opzione, a condizione che non vi stanchiate di questo tipo di design.

2. Lavandino classico con due vasche
Offre gli stessi vantaggi dei lavandini dotati di due vasche. Ma ha uno stile meno vintage rispetto a quello del lavandino classico ad una sola vasca.

3. Lavandino arrotondato
Molte persone giudicano questi lavandini più semplici da pulire, ma potrebbe non essere l’opzione migliore se la vostra cucina ha uno stile minimalista.

4. Lavandino con scolapiatti integrato
E’ ottimo per far asciugare i piatti, ma anche per appoggiare frutta e verdura dopo averle lavate, ma occupa uno spazio maggiore.

Scegliere il materiale per il lavello cucina

1. Acciaio inox
Questo materiale dura a lungo ed è facile da pulire. Il metallo può essere soggetto a raschiature, anche se molti produttori offrono dei vassoi che vengono posizionati nella vasca per evitare che la stessa si graffi. Inoltre, se l’acqua che arriva nella vostra casa è particolarmente ricca di minerali, questo materiale può essere soggetto alla formazione di macchie.

2. Porcellana
Questo materiale tradizionale è perfetto per chi ama lo stile vintage. Se amate i colori, troverete una vasta gamma di opzioni tra le quali scegliere. Non dimentichiamo però che la porcellana può rompersi facilmente. Inoltre, le pentole di metallo possono lasciare dei segni neri difficili da rimuovere.

3. Granito
Questo materiale, realizzato con la combinazione di particelle di granito e polimeri, resiste ai graffi e alle indentature. Inoltre, non è soggetto alla formazione di macchie d’acqua. Attenzione perchè i modelli nei colori più chiari possono macchiarsi e richiedono un po’ di manutenzione.

4. Pietra
Un lavabo in pietra può dare alla vostra cucina un aspetto vintage. Bisogna dire che questo materiale è costoso ed è soggetto a rotture. Inoltre, può dover essere pulito con prodotti appositi.

[Voti: 55    Media Voto: 5/5]
Come acquistare a metà prezzo

Per ottenere uno sconto superiore al 50% sul prezzo di listino, la nostra redazione ha sviluppato golden list, una newsletter che ti informa quando i prodotti sono a metà prezzo.

ARREDO IDEE
Guida all'acquisto degli Arredi Casa
Classifiche - Recensioni - Migliori Offerte
Arredo Idee è il supplemento tematico della rivista consumatori Guida Acquisti che ti aiuta scegliere l'arredamento casa, attraverso classifiche, recensioni e offerte dei migliori prodotti sul mercato.