Diventa Fan

Le piastrelle della cucina

In Cucina
22 giu, 2013

La cucina è l’ambiente della casa dove ci si può davvero sbizzarrire per quel che riguarda la scelta della piastrella ideale; sono tanti i modelli e gli stili che possono valorizzare la vostra cucina, l’importante è scegliere la piastrella giusta per ogni applicazione.

Piastrelle per tutti

Ad esempio, le piastrelle lucide che vanno benissimo alle pareti non possono invece essere posizionate anche sul pavimento; il pavimento infatti ha bisogno di piastrelle più resistenti all’usura e più sicure per quel che riguarda il pericolo di scivolare alla minima goccia di acqua. Ecco qualche consiglio per scegliere le piastrelle ideali per ogni angolo della cucina.

La posizione, prima di tutto

Prima di scegliere il materiale dovete tenere ben presente la superficie che andranno a ricoprire. Le piastrelle, infatti, possono essere posizionate, oltre che sui pavimenti e sulle pareti, anche dietro ai fornelli tra il piano di lavoro e i mobiletti superiori, o come rivestimento di un bancone a isola.

Conoscere le differenze

Per “piastrella” si intende una mattonella realizzata con diversi materiali che va posata su una determinata superficie. Per quel che riguarda le cucine, i materiali che vanno per la maggiore sono il cotto, la pietra, il sughero, il vinile, il bambù, la ceramica, la porcellana e il vetro. Nei pavimenti e nei piani da lavoro come i banconi sono maggiormente utilizzati il vinile, il bambù, il sughero, il cotto e la porcellana, mentre le piastrelle in vetro sono maggiormente indicate per le superfici verticali (come le pareti e il retro dei fornelli), al sicuro da sollecitazioni e maltrattamenti che potrebbero danneggiarle.

Rispettare il budget

Le piastrelle da cucina come quelle in vinile o in linoleum possono essere anche molto economiche, così come possono essere molto costose quelle in ceramica con disegno personalizzato. Sicuramente gli addetti alla vendita nei negozi specializzati sapranno mostrarvi le piastrelle che meglio si adattano al vostro gusto… nel pieno rispetto del vostro budget.

Determinare lo stile di vita della vostra famiglia

Nonostante le piastrelle da cucina siano molto resistenti, hanno comunque bisogno di una certa manutenzione e di una certa cura per assicurare al materiale con cui sono realizzate la massima longevità. Ad esempio per quel che riguarda i banconi da lavoro, le piastrelle in ceramica offrono una buona resistenza al calore di padelle bollenti e sono anche facili e comode da pulire, anche se una superficie di piastrelle può presentare qualche dislivello ed è proprio lì che tendono a rompersi o a sbeccarsi se sottoposte a forti sollecitazioni o se urtate con qualcosa di duro. Prima di scegliere la piastrella, quindi, cercare di capire, realisticamente, se la vostra famiglia o il vostro stile di vita può adattarsi a un materiale più o meno delicato.

Un pavimento a prova di tutto… e di tutti!

Quando vi trovate a dover scegliere le piastrelle per il pavimento tenete ben presente la composizione della vostra famiglia. Se avete un via vai continuo di amici, familiari, ospiti, bambini e animali, spazzoloni e detergenti per la pulizia allora assicuratevi di scegliere una piastrella da pavimento, solitamente più resistenti all’usura di quelle per le pareti. In più, le piastrelle per pavimento sono anche trattate in modo da essere meno scivolose e di offrire una buona presa per il piede, rendendo il pavimento della cucina più sicuro per tutti. Se volete un look più classico ed elegante potete orientare la vostra scelta verso il cotto, leggermente più costoso rispetto a una piastrella in ceramica ma infinitamente più adatto per un pavimento.

Non sottovalutare la zona dietro i fornelli

È vero, la parete dietro i fornelli non viene sottoposta a un traffico molto pesante, però dovete tenere in considerazione che le piastrelle che vi applicherete dovranno sopportare schizzi di olio bollente, grasso e una pulizia quotidiana, quindi è meglio scegliere materiali lisci e assolutamente non porosi, come la ceramica o il vetro. In più, le piastrelle per il retro dei fornelli spesso sono realizzate con colori brillanti e forme insolite, permettendovi così di aggiungere un tocco di stile unico e originale alla vostra cucina.

Ricevi i nuovi articoli via email
Email *