Diventa Fan

Come dipingere le pareti del bagno

In Bagno
22 giu, 2013

Il bagno è il luogo della casa dedicato alla cura del corpo e al benessere della persona e per questo motivo le sue pareti, sempre a contatto con acqua calda, condensa e sbalzi di temperatura sono più soggette all’usura rispetto alle altre stanze. Ecco allora qualche piccolo consiglio proprio in fatto di pareti, dalle varie tipologie di rivestimento alla pittura più adatta per un risultato perfetto!

Oltre a piccoli ma importanti accorgimenti, come ad esempio favorire sempre una buona ventilazione all’interno della stanza da bagno per far uscire vapore e acqua calda, è  necessario prestare attenzione alla scelta della tintura per dipingere le pareti del bagno e ai vari metodi di tinteggiatura proprio per evitare spiacevoli inestetismi dovuti al calore e che a lungo andare possono dare origine a brutte macchie di muffa o di condensa.

Innanzitutto è sempre ben non dipingere le porzioni di pareti a stretto contatto con i sanitari e quindi più potenzialmente a contatto con l’acqua e affidarsi piuttosto all’utilizzo delle piastrelle, per coprire almeno metà della parete. Per quanto riguarda le pareti vere e proprie, invece, è  sempre consigliabile la scelta di una pittura appositamente preparata per il bagno, idrorepellente e resistente all’umidità. La più comune scelta è quella dell’idropittura, soluzione comoda perché facile da applicare e abbastanza coprente ma con qualche limite perché si tratta di una tipologia non troppo resistente e più difficile da pulire.

Se non amate troppo l’idea di un bagno in parte piastrellato e non vi piacciono le più comuni tinture, potete scegliere di affidarvi alla carta da parati; in commercio ce ne sono diverse, appositamente concepite per il bagno ma che hanno bisogno di piccoli accorgimenti, quali un trattamento per rendere la carta impermeabile e la stesura di una colla fungicida, per un risultato funzionante e al riparo da inconvenienti.

Se invece volete decorare le vostre pareti con pannelli in legno, dovete necessariamente ricorrere all’uso di particolari smalti, facilmente reperibili in commercio, da applicare rigorosamente su ogni singolo pannello per garantire al legno una buona protezione dall’acqua.

Infine, le nuove tendenze in fatto d’arredo da bagno oggi puntano molto sui rivestimenti in resina, disponibile in diverse rifiniture, lucida o opaca. La resina è un materiale molto resistente e polifunzionale, perfetta sia per rivestire pareti, al posto delle solite vernici o da alternare alla pittura, sia i pavimenti. Tendenze d’arredo a parte la scelta di superfici in resina sembra proprio essere la soluzione perfetta per un buon effetto estetico capace di garantire al tempo stesso buona resistenza e una maggior durata rispetto alle vernici tradizionali, con il vantaggio quindi di non dover ricorrere nel tempo ad interventi di manutenzione.